Beyond

Beyond, Novembre 2013
Beyond, Novembre 2013

Potrei andare oltre.

Potrei rimanere su questo treno che va verso nord fin quando non scoprano che il biglietto non è quello giusto, fin dove scendendo in quella stazione vedessi che le linee non sono gialle e dove camminando per le strade fossi sicura che quella è una città che non conosco e dove nessuno mi riconosce.

Oltre, dove potrei non dire, dove potrei non raccontare. Dove potrei per un po’ solo guardare, smettendo di ricordare ed anche di pensare.

Vagherei tra la gente fino a perdermi, fino a sedermi su un muretto qualunque, e forse infine riderei.

Annunci

4 thoughts on “Beyond

  1. Sempre stato un mio sogno, andare oltre.
    Continuare, vedere fin dove sono capace di arrivare, vedere se riesco a proseguire senza preoccupazione, se riesco a lasciarmi alle spalle tutto quello che non conta.
    Non credo sia solo una questione di coraggio, prendere e partire e mollare tutto e tutti, credo sia una questione di sfida verso se stessi, una sorta di auto affermazione.
    Io vado oltre perché lo posso fare.
    Allora si, riderei anch’io.

    1. Secondo me sarebbe una cosa da fare periodicamente e con un bagaglio il più leggero possibile… è anche l’unico modo per pesare quel che conta e non conta davvero. Basta che la scelta sia tua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...