Chi non ha mai visto le stelle…

– Com’è il cielo laggiù? Racconta.

Mi chiese, non capivo perchè. Così alzai gli occhi e vidi per la prima volta il cielo notturno di quella grande metropoli: era molto tardi eppure non sarebbe mai stato buio; c’era un bagliore lattiginoso, quasi uno scudo di luce, tra noi e la notte. Disse:

– Si può vivere una vita intera, qui, senza vedere le stelle.

Annunci

Col cuore al buio

Nel silenzio

sale

quest’irta strada

inerpicandosi

senza ciglio, senza respiro

(trilli, trilli)

 

Sale

(un profumo di terra nelle mani)

nel verde

senz’anima

 

e ancora sale

senza i tuoi sguardi

col cuore al buio.

Comunque Auguri

Immagine

A quest’ora staranno fiorendo gli alberi di Giuda, ti conviene sbrigarti. Ma quali auguri, e auguri a chi? Ti conviene davvero lasciar perdere tutto e uscire, e guardare. Durerà così poco… ed un giorno proprio a quest’ora appunto potresti trovarti così lontano da ricordartene, guardarti intorno e non vederne forse neanche uno. Vai a vedere lo spettacolo che fanno quando si vestono a festa, all’improvviso e lievemente accendendosi dal nulla che erano e prima del verde usuale “nulla” che saranno, per il resto dell’anno. E’ come una magia, un trucco. E’ come un’acconciatura da cerimonia di quelle con fiocchetti e piccoli riccioli forse. E’ come se un pittore per qualche giorno osasse spennellando un nuovo colore e poi se ne pentisse e lo ricoprisse. Ripasserai la prossima settimana lì davanti, poi mi saprai dire. Ma dove sono? Dirai.

Allora l’anno prossimo starai di guardia, sempre che non sia andata anche tu troppo, troppo lontano.