Chi non ha mai visto le stelle…

– Com’è il cielo laggiù? Racconta.

Mi chiese, non capivo perchè. Così alzai gli occhi e vidi per la prima volta il cielo notturno di quella grande metropoli: era molto tardi eppure non sarebbe mai stato buio; c’era un bagliore lattiginoso, quasi uno scudo di luce, tra noi e la notte. Disse:

– Si può vivere una vita intera, qui, senza vedere le stelle.

Annunci

Comunque Auguri

Immagine

A quest’ora staranno fiorendo gli alberi di Giuda, ti conviene sbrigarti. Ma quali auguri, e auguri a chi? Ti conviene davvero lasciar perdere tutto e uscire, e guardare. Durerà così poco… ed un giorno proprio a quest’ora appunto potresti trovarti così lontano da ricordartene, guardarti intorno e non vederne forse neanche uno. Vai a vedere lo spettacolo che fanno quando si vestono a festa, all’improvviso e lievemente accendendosi dal nulla che erano e prima del verde usuale “nulla” che saranno, per il resto dell’anno. E’ come una magia, un trucco. E’ come un’acconciatura da cerimonia di quelle con fiocchetti e piccoli riccioli forse. E’ come se un pittore per qualche giorno osasse spennellando un nuovo colore e poi se ne pentisse e lo ricoprisse. Ripasserai la prossima settimana lì davanti, poi mi saprai dire. Ma dove sono? Dirai.

Allora l’anno prossimo starai di guardia, sempre che non sia andata anche tu troppo, troppo lontano.

Nessuno

Sono solo

nessuno
e
nessuno
si cura
di me

se rido o se piango
se cado o rialzo il capo
se lotto o se cedo
nel sangue, la polvere, il vento
quaggiù

se grido o se taccio
se guardo o se volto le spalle
se tengo o se straccio
le foto, i ricordi, il tempo
che fu

se resto o sparisco
se aspetto o se avanzo
se voglio, se canto, se ascolto, se
tremo

sono solo
nessuno:

se muoio o se colgo
una stella
nessuno
lo sa.

 

Di quell’amore impigliato

Quel che resterà di noi

sarà l’amore:

di quell’amore impigliato dentro a una domanda

di quello che da un gesto ha carezzato

ancor prima del tocco

e da uno sguardo ha acceso l’altro sguardo

quell’amore

dentro.

Noi che abbiam case costruite sulla sabbia

le nostre orme scomparendo

sotto alle margherite nuove

ma dell’amore sappiamo

che l’amore

l’amore resterà.