L’uscita

uscita

(anche in una stazione con un solo binario)

anche al buio
di quest’altra torrida estate
senza linfa, senz’aria
masticando d’ingiustizia
amara
fin dal mattino

dopo il tornado dove sei
tu da una parte, i brandelli dall’altra
delle tue vesti
i fuscelli
della tua casa
come fiammiferi, dispersi
e tu senza bagagli
nient’altro che mani ferite
per l’aggrapparti
nient’altro

(c’è una via d’uscita)

?

 

Annunci

3 thoughts on “L’uscita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...