Il davanzale

E’ così fresca questa ferita ancora

che per un nulla s’apre

per una sola parola urtando

sul ricordo d’un davanzale, bianco:

(dai due scurini azzurri socchiusi)

da lì saltava la gattina fino in cima

ed ora non ci arriva più

(filtravano i raggi di sole estivo)

fin lassù sopra ai libri.

Adesso da sotto qui in basso guarda e chiama:

sanguina

sanguina ancora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...