Porta via (questa é tutta roba mia)

la povertà, la pazzia
portati via
il freddo
la solitudine
la malattia

portati via
il silenzio, l’ombra
e tutti i vuoti e tutti i grigi
e tutti quei volti e tutte le menzogne
le porte chiuse

portati via
quel giorno di settembre
e tutti i giorni in cui
non riesco a dire.

 

Annunci

Parole d’inverno

Ho detto del mio cuore, verde, a primavera
e del blu profondo del mio mare quando d’estate tornai tra le sue onde
e di quei passi scricchiolanti rosso autunno
ho scritto, cantando

d’inconfondibili, rotonde, vocali
e sussurrate emme d’em-ozioni
e rotolanti erre d’allegr-ia
fino alle ferite esse, di questo s-anguinoso, s-ilenzioso, inverno
fino a s-tanotte
ecco.

E stanotte? Pensai.
Traccerò parole d’amore, col dito, sulla neve.

 

03/12

Non ho paura della terra
che eppure ho sentita tremare
non ho paura dei venti
che eppure ho visto spazzare via

non ho paura dei mari tempestosi che ho navigato
degli abissi infimi che ho risalito
dei fuochi ardenti
delle giungle
dei deserti

di tutte le piccole e grandi creature
che li popolano, che li animano
non ho paura:
ho paura dell’uomo.