15/01

 

All’imbrunire quest’orrore di silenzio:
il mio nemico

che mi batte, che m’atterra
mi ricopre, mi sotterra

immagino che non mi morderà
che non m’azzannerà
alla gola
che
ancora
non mi ferirà

immagino che
s e n z a   p e s o
sto imparando a galleggiare
come fossi nel mio mare.

 

 

Annunci

Le ore gelate

 

Quelle delle parole di ghiaccio

che ancora echeggiano,

quelle eterne dell’assenza

e delle angosce mute sgranate nelle tasche

quelle del non sapere, del non potere:

 

queste ore gelate come secoli,

immobili.